Trento. Mercatini di Natale e molto altro.

Altro che starsene rintanati in casa: a Trento, quando il clima si fa freddo, è tempo di uscire! Dal 19 novembre al 6 gennaio, infatti, la città si riempie di bancarelle, luci, sapori e visitatori grazie al tradizionale appuntamento con i mercatini natalizi di Piazza Fiera e Piazza Cesare Battisti, composti da circa 70 casette in legno che espongono prodotti enogastronomici e di artigianato. E’ un invito a passeggiare per esplorare il capoluogo del Trentino Alto Adige, in questi giorni più accogliente che mai, dato che il teatro della kermesse è il piccolo centro storico.

lemon-slices-232210_1280

Approfittatene per perlustrare il patrimonio urbano a cominciare dalla stessa Piazza Fiera con il bel Palazzo Vescovile. Più famosa è Piazza Duomo con la Basilica del patrono San Vigilio, la Chiesa, che dal 1545 al 1563 ospitò il famoso concilio di Trento.

Qui si affacciano anche edifici non religiosi come il Palazzo Pretorio e la Torre Civica: è l’orologio di quest’ultima a scandire da sempre il tempo in città. Ad impreziosire la Piazza c’è la splendida Fontana del Nettuno, meta obbligata per la classica foto ricordo.

trento-piazza_del_duomo

Tutt’intorno all’area si snodano portici cinquecenteschi che ospitano palazzi storici. Questa, inoltre, è anche zona ricca di negozi e ristoranti.

005-grappa-mercatino-bolzano

Se amate l’arte moderna non potete non concedervi una gita al MART, il museo di arte moderna e contemporanea di Rovereto e Trento, uno dei poli museali più importanti del Nord Italia, ad una trentina di chilometri dal capoluogo. La struttura ha una cornice avveniristica con l’inconfondibile cupola in plexiglas e acciaio. All’interno sono custodite opere  di artisti del novecento come Morandi, De Chirico e Carrà.

mart-825403_960_720

Il Castello del Buon Consiglio è un insieme di edifici che raccontano secoli di storia di Trento. Questo agglomerato che domina la città da un altura, racchiude diversi elementi. Spiccano su tutti la bella loggia dalla quale ammirare il panorama sottostante e la maestosa torre detta mastio di Castelvecchio. Il Buon Consiglio rappresenta un attrattiva storica e artistica per tutta la Regione grazie alle collezioni di dipinti e oggetti antichi e agli affreschi che custodisce.

castello_buonconsiglio_back_trento_italy

Per quanto asciutto a lungo andare il freddo invernale di Trento si fa sentire nelle ossa. Sarà per questo che soprattutto nel periodo in cui la città è invasa dal mercatino natalizio, non sono rari gli angoli in cui si può gustare il tradizionale Vin Brulè versato ai passanti per dal loro la piacevole sensazione di tepore e ristoro.

mulled-wine-972827_1280

A tavola domina una cucina robusta e saporita dove non mancano i tradizionali canederli, palline di pane servite in brodo o con speck, burro e formaggi. Per i secondi la parte del leone la fa la selvaggina. Vin Brulè a parte, di nettare degli dei a Trento ce n’è di gran qualità: Merlot e Pinot Muller Thurgau su tutti.

dumplings-1317888_960_720

Please follow and like us:

Leave a Response

Vai alla barra degli strumenti