Rivoluzioniamoci & Ricicliamoci!

E’ arrivato puntuale come un orologio svizzero quel periodo dell’anno in cui vorrei rivoluzionare l’intera casa, cambiare colore alle pareti, eliminare oggetti e suppellettili inutili dalle mensole e dagli armadi e aggiungere un tocco diverso all’arredamento.

Da qualche giorno sono costretta immobile da una brutta lombosciatalgia acuta così ne sto approfittando per sfogliare riviste e passare al setaccio tutti i siti di arredamento del GLOBO per trovare ispirazione. Di idee e consigli interessanti ne ho trovati tanti. Forse anche troppi. Tirando le somme posso dire che ho una grande confusione in testa e non ho ancora deciso lo stile che assumerà la mia casa. L’unica certezza che ho si riassume in una parola: LEGGEREZZA.

Respiro voglia di leggerezza

La mia prima necessità è quindi quella di eliminare l’intramontabile grigio perla – che campeggia ormai da troppi anni sulle pareti – e riportare la sfumatura della natura negli ambienti di casa mia, per ricreare un rifugio più fresco e confortevole. Sto pensando di sostituirlo con colori dai toni pastello: un azzurro carta da zucchero, un blu lavanda o un verde salvia? L’indecisione regna sovrana. E poi tanto lo so che tra due stagioni mi verrà voglia di cambiare di nuovo…

Su una delle pareti voglio poi ricreare una grande raccolta delle mie stampe, disegni e cartoline presi di qua e di là e mi piacerebbe farlo riutilizzando e restaurando alcune cornici antiche che stanno prendendo polvere in garage e rischiano di diventare cibo per tarme. A me piace molto questa idea. Parola d’ordine: non si butta via niente…

Altra cosa che non dovrà mancare sono le piante. Le piante in casa mia non hanno mai superato la settimana. Sono stata capace anche di affogare una pianta grassa. Ma poi è successa una cosa straordinaria! La delicatissima Stella di Natale che mi hanno regalo quest’anno, dopo un periodo difficile, ha iniziato timidamente a buttare nuove foglioline. Questo episodio mi ha fatto sentire invincibile! Mi sento il nuovo Gianfranco Giustina! CE LA POSSO FARE!

Oltre a tante piante in casa sto sviluppando l’idea di un piccolo orto verticale dove piantare principalmente odori ed erbe aromatiche come il rosmarino, la menta e il basilico. Anche in questo caso la parola chiave sarà RICICLO. Ho a disposizione un bancale di legno e tante bottiglie di plastica. Appena le mie due ernie mi daranno tregua da questa atroce sofferenza mi metterò al lavoro e vi mostrerò il risultato! La chiamano ortoterapia. Speriamo bene…

Pinterest

 

 

 

 

 

 

 

 

Formelab

 

 

 

 

 

 

 

Ikea, Marion Lanoë

Turbulences

Fatherrabbit

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please follow and like us:

Leave a Response

Vai alla barra degli strumenti